Quadro Funzionale – Profili Organizzativi A.S. 2020/2021

Prot. N° 2671 del 12/10/2020

All’ALBO- al Sito Web

Ai Docenti Al personale ATA

Al Dsga Alla RSU

VISTO il verbale del Collegio dei docenti del 08.10.2020 VISTO il T.U. n. 297 /1994;

VISTOil C.C.N.L. vigente del comparto Scuola; VISTO l’art. 1 comma 83 della legge n.107/2015;

TENUTO CONTO del livello di complessità organizzativo-gestionale dell’Istituto Comprensivo, il quale si articola su tre plessi scolastici;

CONSIDERATA la necessità di attuare pienamente il Piano Triennale dell'Offerta Formativa;

RAVVISATA la necessità di definire il quadro organizzativo delle attività scolastiche per semplificare l’attività amministrativa, migliorare l'efficienza e l'efficacia dei servizi offerti da questo istituto e valorizzare le risorse umane;

ATTRIBUISCE

Al personale docente sotto elencato, per l’anno scolastico 2020.21, le funzioni, le responsabilità e le referenze proprie dei profili organizzativi riportati nella tabella allegata che costituisce parte integrante del presente decreto; Conferisce inoltre:

  • l’autorità per organizzare l’incarico assegnato con i margini di autonomia e discrezionalità propri della funzione docente in accordo con le finalità istituzionali previste dal piano triennale dell’offerta formativa e con l’obiettivo di perseguire il miglior risultato possibile;
  • il compito di elaborare le modalità organizzative per l’attuazione dell’incarico stesso
  • la definizione degli strumenti di monitoraggio e di valutazione;
  • la verifica dell’efficacia e la predisposizione del report finale

DISPONE

per ciascun docente assegnatario di funzione, responsabilità e referenza un compenso che sarà determinato in sede di contrattazione integrativa d’Istituto;

NOTIFICA

Il contenuto del presente decreto a tutto il personale docente e ATA, mediante la pubblicazione all’Albo-online

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Angelo Fontana

 

AREA 1 – MIGLIORAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

SUB-AREE D’INTERVENTO

PROFILI ORGANIZZATIVI

COMPITI - RUOLO

Gestione e Coordinamento RAV – POF – PTOF – PDM

Funzione Strumentale BUCARO GIUSEPPA

Organizzare, aggiornare gestire la

documentazione riguardante il miglioramento dell’offerta formativa    (RAV,POF,PTOF,PDM);Monitorare e valutare le attività, i progetti curriculari ed extracurriculari; Elaborare, monitorare e valutare il curricolo verticale infanzia-primaria-

secondaria; Elaborare una sintesi del POF per la consegna alle famiglie;  diffondere  la documentazione (RAV,POF,PTOF,PDM presso il personale interno, le famiglie ed il territorio; Relazionare    alla  fine    dell'anno    sulla  Valutazione

delle  attività-  Partecipare alle riunioni  dello  staff  di presidenza.

 

 

 

 

 

COORDINAMENTO DIDATTICO

(art. 1 comma 83- Legge n. 107/2015)

 

 

 

 

Docenti coordinatori

 

Scuola Infanzia: LOMBARDO C. Scuola Primaria: MULE’ COSMA Scuola Secondaria: BALISTRERI R.

Contribuire a una gestione strategica dei processi di insegnamento/apprendimento per garantire un elevato standard di qualità dell’offerta didattica, aprendo ed integrando tali processi con quelli in continuo mutamento che avvengono nel resto del mondo della formazione, nella società civile e nel mondo produttivo. A tal fine il coordinatore didattico ha il compito di:

Collaborare con il Dirigente e i Docenti alla pianificazione, al coordinamento e alla gestione dell’offerta formativa e delle attività didattiche;

Coordinare la scelta dei libri di testo.

In collaborazione con il DS predisporre la documentazione necessaria allo svolgimento di tutte le attività annuali dei Consigli di classe/interclasse/intersezione, verificando successivamente la corretta stesura dei relativi verbali (ferma restando la responsabilità propria di ciascun C.d.C./C.d.I.).

Predisporre la procedura per la realizzazione delle attività di recupero/potenziamento delle classi; (scuola primaria e secondaria); organizzare il relativo calendario; formare i gruppi dei partecipanti alle attività; individuare i docenti;

Effettuare il monitoraggio degli alunni individuati con debiti formativi, (scuola secondaria), promossi o non promossi dopo le verifiche e gli scrutini finali;

Promuovere e favorire la comunicazione interna alla scuola e quella esterna con i soggetti interessati;

effettuare il monitoraggio della qualità dell’offerta didattica e dei servizi formativi;

Contribuire al processo di autovalutazione e valutazione della didattica;

Collaborare con la presidenza, con le F.S. e con gli altri componenti della staff di presidenza con i coordinatori dei consigli di classe per le problematiche connesse all'organizzazione didattica, ivi compresa l'articolazione flessibile

Partecipare alle riunioni di staff della dirigenza

 

Dipartimenti Curricolo orizzontale e verticale

 

DOCENTI DELLE DISCIPLINE E DEGLI AMBITI DELLA SCUOLA INFANZIA PRIMARIA E SECONDARIA

 

 

 

 

coordinare tutte le azioni e gli interventi mirati al raggiungimento degli obiettivi didattico-educativi del PTOF tramite:

preparare riunioni, coordinare, raccolta suggerimenti, divulgare materiale didattico specific

 

Per la scuola dell’infanzia e primaria le azioni

verranno concordate durante le riunioni dei consigli di intersezione e interclasse

elaborare, monitorare e validare la programmazione di dipartimento che comprende:

Individuazione nodi concettuali, conoscenze e competenze essenziali al termine dei percorsi didattica

 

 

Individuazione delle strategie didattiche ottimali per favorire il processo di apprendimento e i relativi strumenti e mezzi Individuazione modalità di recupero, approfondimento e interventi individualizzati

verifica e valutazione del processo di apprendimento: individuazione modalità, tempi, tipologie e materiali (indicatori e griglie di valutazione per prove di verifica)

 

 

-           promuovere riunioni di coordinamento per l'eventuale adozione di libri di testo comuni a più sezioni e acquisti materiale.

 

 

-           Collaborare con i referenti INVALSI nell’analisi dei risultati delle prove di Italiano e Matematica e nella progettazione di interventi di miglioramento.

Gruppo Sportivo scolastico

Docente Referente: GIAMBELLUCA DARIO

-CURARE l’organizzazione e la gestione dell’attività sportiva scolastica con compiti inerenti l’attività di coordinamento, rappresentanza dell’istituto per conto del Dirigente Scolastico a conferenze di servizio e riunioni assembleari a livello locale e provinciale, organizzazione ed utilizzo ottimale degli spazi dedicati all’attività sportiva;

 

Educazione Legalità Bullismo e Cyberbullismo

Docenti Referenti d’istituto: LO CASCIO ALESSANDRA DI FRANCO GIUSEPPE

-Controllare e fare un monitoraggio delle proposte progettuali provenienti dal MIUR; provvedere a presentare, le proposte progettuali di riferimento; coordinare le attività che afferiscono all’attività di riferimento riferire periodicamente al Dirigente sullo stato dell’arte dell’iter progettuale in materia; Informare i docenti sulle proposte macro progettuali in materia; Coordinare le attività del Baby Consiglio

Referente Educazione Civica

BARRACATO GIUSEPPE

-

Nucleo Interno di

FUNZIONI STRUMENTALI -

-Coordinamento e monitoraggio delle attività programmate nel PTOF Elaborazione e revisione RAV e piano di miglioramento; Autoanalisi di istituto e coordinamento altre componenti del nucleo (ATA, studenti, genitori) Elaborazione e aggiornamento PdM; Analisi, Verifica e Valutazione periodica del raggiungimento degli obiettivi e dell'efficienza e dell'efficacia del servizio educativo

Valutazione

COLLABORATORI DEL DIRIGENTE –

 

REFERENTI INCLUSIVITA’

 

RESPONSABILE SITO WEB

 

DSGA

 

Docente Referente

 

Corso Indirizzo Musicale

ABBATE GIUSEPPE

Docente coordinatore RAIMONDO MAURIZIO

 

Comodato D’Uso Libri Di Testo Scuola Secondaria

 

Docente Responsabile ABBATE GIUSEPPE

Coordinare le procedure per l’erogazione del comodato attraverso la compilazione della graduatoria degli alunni aventi diritto; valutare la non corretta conservazione dei testi per l’applicazione della penale di cui al regolamento; distribuire i testi; compilare gli elenchi; curare il ritiro dei testi entro i termini previsti; verificare lo stato di conservazione dei testi;

Commissione aggiornamento documentazione PTOF-POF-RAV-

PDM

Docente coordinatore : Bucaro Giuseppa

Componenti: FF.SS.-Coordinatori didattici-Fiduciari di plesso-Referenti

inclusività-responsabile sito web

 

 

 

 

 

Sicurezza T.I 81/08

 

 

Docente Referente: MUSCARELLO PIERA

RSPP - ING. DI SALVO RLS: D’ALFONZO KATIUSCIA

FIGURE SENSIBILI

Il docente referente della sicurezza ha il compito di:

coordinare le figure sensibili di riferimento per la gestione della sicurezza e delle emergenze in caso di necessità; gestione delle prove di evacuazione degli edifici scolastici; informazione sull’adozione di corretti comportamenti in caso di primo soccorso; sensibilizzazione dei colleghi in tema di sicurezza; collaborazione con il RSPP e il RLS sulle attività in tema di sicurezza; ricevere dai fiduciari di plesso le segnalazioni delle situazioni di pericolosità e riferirle al Dirigente scolastico

Commissione COVID

RSPP-RLS-REFERENTE SICUREZZA- PREPOSTI-MC

 

 

AREA 2–DISPERSIONE E INTEGRAZIONE SCOLASTICA - CONTINUITÀ E ORIENTAMENTO – SUCCESSO FORMATIVO –ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI - RAPPORTI CON LE FAMIGLIE E

CON IL TERRITORIO

SUB-AREE

D’INTERVENTO

PROFILI

ORGANIZZATIVI

COMPITI - RUOLO

 

 

 

Lotta Alla Dispersione Scolastica Per Il Successo Formativo-Alunni stranieri- alunni adottati

 

 

 

 

Funzione Strumentale LO COCO M.A.

Individuazione, insieme alle altre Figure Strumentali, di linee comuni d’intervento per rispondere ai bisogni dell’utenza del nostro Istituto. Individuazione, insieme all’Operatore Psicopedagogico di Area, Dr.ssa Eleonora Sperandeo, strategie ed interventi da attivare per contrastare i fenomeni della Dispersione Scolastica e per consentire il raggiungimento del successo formativo. Articolazione delle attività da svolgere in ambito intra-inter scolastico e funzioni da svolgere in ambito territoriale. Raccordo periodico con il dirigente scolastico riguardo ai casi presi e/o da prendere in carico.Predisposizione colloqui con i genitori degli alunni presi in carico per assenze saltuarie di una certa entità, grave disagio psico-educativo, abbandono etc.

Predisposizione incontri di supporto ai Docenti, per analizzare i casi presi in carico o da segnalare e per la elaborazione di strategie d’intervento coerenti con l’azione socio-educativo didattica del GOSP. Raccordo con i Servizi Sociali, con i servizi Socio Sanitari Territoriali, con la l’Ufficio Pubblica Istruzione e le varie Associazioni Educative, per la segnalazione, l’individuazione degli interventi e per la verifica periodica e finale dei casi presi in carico congiuntamente. Mappatura e lettura dei dati finalizzate all’analisi dei bisogni dell’utenza della nostra Scuola. Collaborazione nella stesura di Progetti mirati all’arginamento della marginalità sociale. Collaborazione nell’individuazione degli alunni BES e DSA e nella stesura dei relativi progetti Elaborazione dei dati relativi alla Dispersione Scolastica raccolti nella nostra scuola. Elaborazione dati finali.Contatti sistematici telefonici con le famiglie degli alunni a rischio. Colloqui informativi con le famiglie e con gli alunni segnalati. Partecipazione agli incontri di coordinamento con il Dirigente scolastico e gli Operatori Psicopedagogici dell’Osservatorio Partecipazioni ad incontri di coordinamento territoriale promossi dal comune Organizzazione d’incontri di raccordo iniziali, in itinere e finali con tutte le Associazioni esterne e gli EE. LL. di riferimento del nostro Istituto. Partecipare alle riunioni di staff della dirigenza

 

 

 

 

Continuità e Orientamento Rapporti con il territorio

 

 

 

 

Funzione Strumentale BALISTRERI RITA

Coordinare la commissione continuità scuola dell’infanzia/scuola primaria/scuola secondaria di primo grado; definire e monitorare in itinere i progetti continuità, raccordo e orientamento che si attuano presso le scuole dell’infanzia, le scuole primarie e le scuole secondarie di primo grado;curare la continuità educativo-didattica tra i diversi ordini di scuola; promuovere iniziative rivolte al contenimento di eventuali forme di disagio nel passaggio degli alunni tra i diversi ordini scolastici; agevolare l’inserimento degli alunni nei nuovi cicli di studio; favorire una reale collaborazione tra i diversi ordini di scuola; favorire la costruzione di relazioni collaborative tra scuola e famiglia; collaborare nella progettazione e organizzazione degli incontri di presentazione del Piano dell’offerta Formativa alle famiglie; coordinare il passaggio delle informazioni riguardanti gli alunni in uscita dalla scuola dell’infanzia e dalla scuola primaria; pianificare e predisporre le attività della continuità tra i plessi di scuola dell’Infanzia, di scuola primaria e di scuola secondaria di primo grado; organizzare attività per la conoscenza degli ambienti delle scuole negli anni di passaggio da un ordine di scuola all’altro; coordinare la formazione dei gruppi classe prime della scuola primaria e della scuola secondaria; coordinare il progetto accoglienza; promuovere l’integrazione degli alunni provenienti da culture diverse e degli alunni con diverse abilità nel passaggio da un ordine di scuola all’altro, in collaborazione con i docenti referenti per l’inclusività; collaborare nel raccordo con il secondo ciclo del sistema d’istruzione e formazione;

Partecipare alle riunioni di staff della dirigenza

 

 

 

 

 

 

REFERENTI INCLUSIVITA’

 

 

 

 

GENUALDI MICHELE (INFANZIA-PRIMARIA)

 

 

IMBURGIA DOMENICA (SECONDARIA)

1) Coordinare le attività del Dipartimento H, per l’ordine di scuola di riferimento

2) Curare i rapporti con le scuole: per l’accoglienza dei nuovi iscritti

3) Promuovere corsi di aggiornamento sui problemi della disabilità

4) Costruire rapporti di collaborazione con Istituti Superiori ed enti locali per l’Orientamento scolastico

5) Coordinare l’attività dei consigli di classe rispetto alla redazione dei progetti formativi mirati, attraverso la preparazione di schede e la gestione del tempo

6) Costruire relazioni con l’ ASL- ULSS e con i servizi

7) Coordinare e curare la documentazione per richieste di deroghe

8) Informare periodicamente il DS sull’andamento dei lavori

9) Assegnare la gestione e il prestito di libri e materiale didattico speciale

10) Progettare e organizzare attività pratiche di arricchimento dell’offerta formativa

11) Supervisionare l’acquisto del materiale per il sostegno curando i rapportI con il Dsga

 

 

Commissione Formazione Classi

DOCENTI DELLA SCUOLA INFANZIA

3 DOCENTI DELLE CLASSI QUINTE SCUOLA PRIMARIA A.S. PRECEDENTE

3 DOCENTI DELLE CLASSI TERZE SCUOLA SECONDARIA A.S. PRECEDENTE (Italiano-

Matematica e lingue)

 

 

Commissione Elettorale

 

ARENA-DI LISI-DSGA

 

 

 

REFERENTI LINGUE STRANIERE

 

REFERENTE LINGUA FRANCESE: GANCI M.

 

REFERENTE LINGUA INGLESE: DI FRANCO G.

 

 

 

Gruppo Operativo Di Supporto Psicopedagogico (Gosp)

Docente Referente Scuola Primaria: LO CASCIO A.

 

Scuola Secondaria: F.S. LO COCO M.A.

 

 

 

Commissione ORARIO

Scuola Primaria: LA PORTA – D’ALFONZO

Scuola Secondaria: ABBATE G. – BALISTRERI

RITA

 

 

ORGANO DI GARANZIA

GENITORI: delibera consiglio istituto

DOCENTE: ABBATE

 

 

AREA 3 – FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DOCENTI

SUB-AREE D’INTERVENTO

PROFILI ORGANIZZATIVI

COMPITI - RUOLO

Sostegno al Lavoro Dei Docenti, SPERIMENTAZIONI,Innovazione didattica e rapporti con le Università TUTORAGGIO TIROCINANTI

 Funzione Strumentale

PECORARO LOREDANA

Gestire l’accoglienza e l’inserimento dei docenti in ingresso; Analizzare i bisogni formativi, coordinare e gestire il Piano annuale di formazione e di aggiornamento anche in rapporto al Piano di Formazione dell’ambito 21; Curare la documentazione educativa, informando in merito alla sperimentazione/realizzazione di buone pratiche metodologiche e didattico educative, e all’efficacia e utilizzo di nuovi supporti tecnologici applicati alla didattica sulle iniziative di aggiornamento e di formazione professionale promosse in ambito locale e nazionale Svolge un’attività di assistenza e di supporto in merito a questioni di ordine didattico-organizzativo; Affiancare i nuovi docenti con un’azione di consulenza; Promuovere uno stile di comunicazione e collaborazione costruttivo con e tra i docenti; gestire lo spazio “Formazione” sul sito della scuola per l’inserimento di documenti, materiali e strumenti utili all’attività didattica dei docenti, operando in stretta collaborazione con i docenti coordinatori didattici. Partecipare alle riunioni dello staff di presidenza

 

BALISTRERI-BARRACATO-LO COCO

 

 

 

REFERENTE SCUOLA PRIMARIA

Curare le comunicazioni con l’INVALSI e aggiornare i docenti su tutte le informazioni relative al SNV; coordinare l’effettuazione delle prove nazionali e delle simulata; Coordinare lo smistamento, alle classi interessate, dei fascicoli con le prove e delle schede-alunni; Fornire le informazioni ai docenti sulla corretta somministrazione e correzione delle prove; Analizzare i dati restituiti dall’INVALSI e confrontarli con gli esiti della valutazione interna in collaborazione con la Commissione Autovalutazione e con i Dipartimenti Linguistico-letterario e Matematico- scientifico e tecnologico, al fine di verificare l’efficacia    della                            Progettazione, dell’innovazione metodologica e dei percorsi didattici attivati; con i suddetti gruppi e con la Commissione il referente ha il compito di leggere ed interpretare correttamente i risultati, individuando i punti di forza e di criticità, per favorire un’autoanalisi di sistema e per informare e accompagnare il processo di miglioramento; Comunicare e informare il Collegio dei Docenti e i Consigli di Classe e di Interclasse su: risultati, confronto di livelli emersi nella valutazione interna ed esterna, confronto in percentuale dei risultati della scuola con quelli dell’Italia, del Sud, della Regione; Curare la pubblicazione dei materiali prodotti sul sito web in collaborazione con il responsabile del sito web.

 

La Porta Ketty

Valutazione Invalsi

 

 

REFERENTE SCUOLA SECONDARIA

 

Balistreri Rita

Commissione valutazione docenti

GANCI M. -

 

 

TEAM PER L’INNOVAZIONE DIGITALE

 

Docente Referente Scuola Infanzia: LA PORTA

Scuola Primaria: SARULLO/BOTTINO

 

 

 

PROGETTO E-TWINNING

 

Docente Referente MARINO M.G.

 

 

PROGETTO ERASMUS

Docente Referente MARINO M.G. COMPONENTI: GANCI-VINCI-DI FRANCO G.-MUSCARELLO-GUAGLIARDO

M.R.-LA PORTA M.C.-ANEMONE- PECORARO L.

 

Sito WEB-ANIMATORE

DIGITALE

SARULLO MICHELE

 

 COORDINATORI E SEGRETARI DEI CONSIGLI DI INTERCLASSE SCUOLA PRIMARIA

 

Docente coordinatore

Docente segretario

Classi

CANALE NINFA

LICATA ELIDE

PRIME

CEFALU’ ELISABETTA

PECORARO CLAUDIA

SECONDE

MULE’ COSMA

BADALAMENTI ROSANNA

TERZE

BOTTINO M.C.

PAGANO ANNALISA

QUARTE

IMBURGIA GIUSEPPA

D’ALFONZO KATIUSCIA

QUINTE

 

COORDINATORI E SEGRETARI DEI CONSIGLI DI CLASSE DELLA SCUOLA SECONDARIA I GRADO

 

Classi

Coordinatori

Segretari

I A

DI FRANCO GIUSEPPE

VERGA

II A

DI LISI MARIANO

SPARACINO DOMENICO

III A

TAORMINA MARIA

ILARDO ROSA

I B

BARRACATO GIUSEPPE

MUSCARELLO P.

II B

BALISTRERI RITA

GANCI MARCELLA

III B

RIZZO MARIA

MARINO M.

I C

DI FRANCO A.R.

ABBATE GIUSEPPE

II C

ARENA ROSA

VINCI G.

III C

ANEMONE M.

GUAGLIARDO M.R.

I D

LO COCO M.A.

RAINERI C.

III D

CHIARAMONTE A.

GIAMBELLUCA D.

 

COORDINATORE E SEGRETARIO CONSIGLIO

INTERSEZIONE

COORDINATORE

SEGRETARIO

 

Lombardo Carmela

A rotazione

 

COMPITI DEI COORDINATORI DI CLASSE/INTERCLASSE/INTERSEZIONE:

Ai docenti nominati coordinatori sono delegate le seguenti funzioni:

  • presiedere i Consigli di classe/Interclasse/intersezione in caso di assenza o impedimento del Dirigente scolastico;
  • coordinare le attività di progettazione didattica, verifica e valutazione, compresi i viaggi d’istruzione e le visite guidate;
  • coordinare la redazione e conservazione degli strumenti di programmazione- valutazione;
  • coordinare i lavori dei consigli di classe/interclasse/intersezione e curare la conservazione del registro dei verbali e della relativa documentazione allegata;
  • coordinare i lavori per la scelta dei libri di testo e controllare il tetto di spesa

-sentiti i docenti, formulare proposte al Dirigente scolastico, al Consiglio di Classe/interclasse, al Collegio dei Docenti.

I docenti coordinatori, quando richiesto, partecipano alle riunioni dello staff direzionale ed esprimono proposte e pareri sull’organizzazione e l’indirizzo delle attività didattiche

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Angelo Fontana